Magnetoterapia

 

La magnetoterapia (o elettromagnetoterapia) è un genere di terapia alternativa che utilizza campi magnetici di vario genere.

Si possono distinguere due tipi di magnetoterapia

a bassa frequenza;

ad alta frequenza.

 

 

MAGNETOTERAPIA A BASSA FREQUENZA

 la magnetoterapia a bassa frequenza,  agirebbe a livello cellulare, creando un micromassaggio interno ad ogni cellula facilitando l'eliminazione dei rifiuti metabolici.

 

 

   MAGNETOTERAPIA ALTA FREQUENZA

La magnetoterapia ad alta frequenza ha la capacità di migliorare la risposta immunitaria delle singole cellule, aiutandole a ritrovare un opportuno equilibrio. Inoltre,  migliora la circolazione sanguigna, prevenendo la formazione di placche nelle arterie, stimola la produzione di endorfine da parte del sistema neurovegetativo, riducendo così la sensazione di dolore ed esercitando un'azione antiinfiammatoria, e aumenterebbe l'assimilazione del calcio, riducendo l'insorgenza dell'osteoporosi.

 

 


 INDICAZIONI TERAPEUTICHE:

turbe di consolidazione delle fratture, turbe di natura neurovegetative, osteoporosi

disfunzioni ghiandolari endocrine

trattamento del dolore di varia natura e sede : lombalgia, artralgia , mialgia, borsite , periartrite, spondilartrite.

coxoartrosi, edemi post-traumatici,  broncopneumatie croniche, psoriasi

        ulcera da decubito, herpes zoster, neuropatie periferiche

 trattamento sintomatico dell'ansia

 

 

 CONTROINDICAZIONI:

presenza di osteosintesi o oggetti  metallici nell'area anatomica da trattare (es. schegge metalliche , etc.)

    cardiopatie e coronariopatie,  presenza di pace-maker,  tumori o metastasi

 

 

  

                                                             Indietro