B.G.M. : Massaggio del Tessuto Connettivo

 

Scoperto attorno agli anni’30 dalla signora Elisabeth DICKE, il massaggio del tessuto connettivo(BindeGewebsMassage = B.G.M.) ha goduto nel tempo di un crescente interesse,come tecnica manuale ad azione riflessa. Grazie alla lettura delle zone del tessuto connettivo a livello del dorso del paziente,possiamo agire sulle correlazioni neuro-riflesse esistenti tra il tessuto sottocutaneo e gli organi interni,il sistema vascolare e il sistema nervoso. Il metodo permette di agire sul tessuto sottocutaneo ripristinando,mediante tratti terapeutici eseguiti con i polpastrelli delle dita, una regolare tensione dei tessuti;il tratto è tirato più o meno in profondità e il paziente risente un locale senso di taglio,oltre a presentare reazioni cutanee e neurovegetative immediate e tardive. Indicato in varie patologie,molto efficace nei disturbi del sistema circolatorio arterio-venoso, è prescritto in particolare in tutte le situazioni che presentino una forte componente neurovegetativa (algodistrofia, asma, stitichezza, emicrania)
e,Questo metodo offre la possibilità d’intervenire in maniera globale sulla persona e di migliorare patologie tipicamente legate alle odierne modalità di vita.

 


 

  

                                                             Indietro